Navigation Menu+

Ovis Mollis

Posted on Gen 18, 2017 | 0 comments

Dal Film: Il treno per il Darjeeling

Di nuovo Wes Anderson, che dopo Fantastic Mr. Fox arriva con Il Treno per il Darjeling. Un film meno estremo a livello di fantasia e magia rispetto ad altri, ma un film comunque bellissimo e ricco di spunti parecchio interessanti. Protagonisti sono 3 fratelli, che alla ricerca di loro madre, intraprendono un viaggio in India principalmente passato su di un treno, diretto nella regione del Darjelling, vivendo un’esperienza spirituale e una serie di esperienze quanto meno bizzarre, ma classiche per il mondo Anderson. Un film che consiglio, indipendentemente dal mio amore per i film del regista, perché è valido in ogni suo aspetto. Detto questo, torniamo al dolce. Durante il viaggio, nel classico vagone ristorante, vengono ordinati una serie di piatti e nelle richieste dei dessert vengono nominati semplicemente dei biscotti, quindi spettava me scegliere tra le molteplici possibilità che offre il mondo della pasticceria e alla fine ho optato per dei biscotti Ovis Mollis. Un impasto a base di tuorlo sodo che renderanno il biscotto friabile e gustosissimo. Provate per credere, sappiate che a me piacciono moltissimo!

046-il-treno-per-il-darjeeling-particolare-1

Ingredienti :

400 g Burro

200 g Zucchero a Velo

8 Tuorli Sodi

400 g Farina debole

200 g Fecola

q.b. Vaniglia

046-il-treno-per-il-darjeeling-particolare-2

Procedimento

Preriscaldate il forno a 180°C. Lavorate nel robot il burro e lo zucchero per qualche minuto. A questo punto aggiungete i tuorli sodi passati al setaccio, infine la farina, la fecola e i semi della vaniglia. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 12 ore. Trascorso il tempo, stendete la frolla ad uno spessore di circa 1 cm. Con l’aiuto di un coppapasta rotondo da 4 cm, coppate i biscotti. Formate poi un buco centrale usando una bocchetta da sac a poche da 12mm. Posizionate i biscotti sulle teglie, ricoperte da carta forno, e infornate per 20 minuti circa. Lasciate completamente raffreddare e poi ricoprite con un leggero strato di zucchero a velo.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *