Navigation Menu+

Scorza d’Arancia Candita

Posted on Feb 15, 2017 | 0 comments

Dal Film: Marie Antoinette

Un film che in linea di massima si può tranquillamente evitare, se non si è patiti di costumi o della regista, ma che fortunatamente per il mio blog è ricco di prelibatezze derivanti dalla grande passione della regina per i dolci in generale. Nel corso del film, in alcune scene, ma principalmente in una, la regista porta dei primissimi piani a dolci di ogni tipo, tra cui le orangette. Nel mio caso, cosi come nel film, ho solo candito le scorze senza ricoprirle di cioccolato, come vorrebbe la tradizione, ma siete tranquillamente liberi di renderle più gustose, altrimenti fatene dei cubetti da utilizzare per muffin, grandi lievitati o per altre ricette che ne richiedono l’utilizzo. Mi permetto di tornare al film o meglio alla regista, dicendovi di recuperare sicuramente Il giardino delle vergini suicide, Lost in translation e Somewhere. Di certo film con temi particolarmente profondi, ma sicuramente film che fanno pensare e crescere.

Ingredienti :

6 Arance non trattate

1500 g Zucchero

3000 g Acqua

Procedimento

Tagliate le arance in quarti, cercando di effettuare dei tagli precisi, rimuovendo la polpa e lasciando la parte bianca. Ponete le scorze in una pentola a doppio fondo con dell’acqua fredda e portate a bollore. Scolate e lasciate raffreddare e ripetete l’operazione. In questo modo pulirete le scorze da eventuali residui. A questo punto prendete l’acqua e lo zucchero indicati nella ricetta e in un pentolino a doppio fondo create uno sciroppo. Portatelo a bollore e a quel punto unite le scorze. Alla ripresa del bollore contate 5 minuti, dopodiché togliete dal fuoco e aspettate che lo sciroppo si raffreddi completamente. Le scorze andranno lasciate nel liquido. Appena lo sciroppo sarà freddo rimettete sul fuoco e al bollore fate trascorrere 5 minuti. Ripete l’operazione per 3 volte in totale. Lasciate sempre raffreddare le scorze nel liquido. Trascorse 12 ore potrete tagliare a listarelle le scorze e se volte ricopritele con del cioccolato, altrimenti potete passarle leggermente nello zucchero semolato appena prima di servirle.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *